PROSSIMO 28 GIUGNO: IMPORTANTE ASSEMBLEA DEI COMITATI LAZIALI A GALLICANO NEL LAZIO IN DIFESA DI SALUTE E AMBIENTE

Prosegue il “tour” di incontri organizzati dal Coordinamento dei Comitati Rifiuti-Energia del Lazio. Dopo Cerveteri, Gallicano nel Lazio, con una relazione di Giancarlo Ceci su “I rifiuti nel sistema energetico-Le motivazioni di un'”eco”truffa”. Pubblichiamo comunicato stampa e volantino, con l’augurio che la sensibilità collettiva nei riguardi dello stato di salute del nostro territorio e del paese cresca sempre di più, La vera emergenza non è lo smaltimento dei rifiuti o il fabbisogno energetico nelle modalità che ci vengono proposte  (le alternative sane ci sono) ma lo smantellamento radicale di una logica del profitto indiscriminato voluta e gestita da pochi, attraverso argomenti sensibili come “posti di lavoro”, “luce e gas nelle case”, “crescita e progresso!”, e via cosi. La vera emergenza è il risveglio dei cittadini e una svolta decisiva nei nostri stili di vita e di pensiero, senza cedere al subdolo piano di controllo della coscienza di massa “pance vuote, cervello degradato, intimidazioni”.

COMUNICATO STAMPA GALLICANO 28 GIUGNO

Volantino_28 giu---2

Volantino_28 giu—2

COMUNICATO STAMPA DEL COORDINAMENTO DEI COMITATI RIFIUTI-ENERGIA DEL LAZIO

Tra bilanci e prospettive: i Comitati continuano le assemblee regionali

Sabato 14 giugno, alla bella ed umida assemblea di Cerveteri indetta dal Coordinamento regionale dei Comitati rifiuti-energia, sono state ribaditi, un po’ da tutti, gli obiettivi di lotta:
1) la proliferazione delle richieste di autorizzazione alla costruzione di impianti a “bio”gas è dovuta esclusivamente all’accaparramento degli incentivi di Stato: gli impianti sono inutili (fabbisogno elettrico già soddisfatto) e nocivi (ricadute devastanti sui residenti e sui territori, addirittura con minacce concrete su aree protette);
2) l’infame Decreto Clini del febbraio 2013 permette ai CSS (“combustibili solidi secondari”, ma di fatto rifiuti che ora possono viaggiare anche in autostrada come prodotti industriali…) di essere bruciati nei cementifici;
3) la legge sulla produzione del “bio”metano del novembre 2013 (in attesa dei decreti attuativi) trasforma i rifiuti in combustibile per produrre metano, portando con sé, ancora una volta, impianti inutili e nocivi;
4) l’art.4 della legge “Obiettivo Italia” del governo Letta permette di avviare le bonifiche col denaro pubblico al posto degli inquinatori privati;
5) NO a discariche e inceneritori, No alla combustione, NO alle “scorciatoie” ed ai trabocchetti inseriti nella LIP “rifiuti zero” (art.14 e art.25);
6) SI al rispetto del ciclo “naturale” dei rifiuti, con particolare riguardo all’utilizzo dell’organico, su cui responsabilizzare direttamente (con piccoli impianti aerobici) le comunità locali ed il controllo dal basso;
7) gli obiettivi si raggiungono con le lotte, l’informazione, le reti tra Comitati (e non con le scorciatoie istituzionali o le mediazioni);
8) si rende necessaria una più vasta coalizione tra Comitati regionali per affrontare gli ostacoli “nazionali”.

Prossima Assemblea il 28 giugno a Gallicano nel Lazio (ore 16.30, presso il Frantoio Sociale) a cura del Comitato “Per Gallicano” I rifiuti nel sistema energetico – Le motivazioni di un “eco” truffa

Relazione sul tema di Giancarlo Ceci

Aderiscono: COMITATO RIFIUTI ZERO GENAZZANO – U.G.I. COLLEFERRO – COORDINAMENTO CONTRO L’INCENERITORE DI ALBANO – C.R.A. GUIDONIA E FONTE NUOVA – COMITATO RIFIUTI ZERO FIUMICINO – NO DISCARICA CERVETERI – ASSOCIAZIONE SALVIAMO BRACCIANO – GRUPPO STUDIO AMBIENTE E SALUTE MANZIANA – STOP BIOCIDIO LAZIO – ASSOCIAZIONE NAZ. TERRE NOSTRE – C.R.A.P. COORDINAMENTO ROMANO ACQUA PUBBLICA

Coordinamento dei Comitati Rifiuti-Energia del Lazio

 

Tagged with: , , ,
Pubblicato su AMBIENTE, Attività comitati, Centrali, Discariche, Gestione rifiuti